Toscana, numeri da record per il turismo

Sono ancora da record i numeri del turismo toscano, una regione che può vantare non solamente un patrimonio artistico, culturale e storico invidiabile, quanto anche una discreta gamma di attrazioni eterogenee che stanno contribuendo a rinvigorire ulteriormente la passione internazionale nei confronti di questa terra in grado di regalare dei veri e propri spunti di prelibatezza per occhi, palato e non solo.

E così, stando a quanto emerge in occasione dell’evento Strategie e Nuovi Turismi in Toscana, organizzato dal Comune di Volterra, dalla Regione Toscana e dall’Agenzia Toscana Promozione Turistica, se è vero che il 75 per cento dei turisti sceglie la Toscana per le sue località di mare e per le sue città d’arte, è anche vero che sono sempre di più i turisti che giungono da ogni parte del mondo attratti da altri elementi che questo territorio può offrire, come le escursioni, lo sport, e così via. I risultati? Si vedono tutti: + 3 per cento nelle presenze nel corso dell’ultimo anno a fronte di una spesa turistica che sale del 12 per cento, fino a toccare l’alimentazione di un business valorizzato intorno a 8 miliardi di euro.

Secondo quanto sottolineato a margine del convegno da Alberto Peruzzini, direttore dell’Agenzia regionale, oggi la Toscana con il suo turismo riesce ad andare meglio dell’Italia, con presenze straniere che si sono sviluppate dell’1,5 per cento in più rispetto alla media nazionale e quelle estere del 2,8 per cento in più rispetto alla media italiana. Una crescita che sta generando importanti benefici a tutta l’economia regionale, dai trasporti ai musei, che nel 2016 hanno fatto registrare un incremento del 2,5 per cento nel numero di visitatori.

Il risultato ottenuto dalla Toscana è determinato da una lunga serie di fattori determinanti: tra i principali non possiamo non ricordare la capacità pubblica e privata di promuovere in modi diversi la bellezza del territorio regionale, tanto che sebbene oggi la meta principale dei flussi turistici sia ancora Firenze, è anche vero che le prime due destinazioni italiane più amate dai divers di tutto il mondo sono anch’esse toscane, come Monte Argentario e Arcipelago Toscano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *