Turismo in Campania, Bankitalia certifica numeri ‘importantissimi’

L’ultima indagine di Bankitalia in relazione ai numeri conseguiti dal settore turistico della Campania, e aggiornati alla fine dei primi sette mesi del 2017, definisce i risultati compiuti dal territorio come “importantissimi”

Un motivo di vanto per un comparto molto importante per l’economia campana – ma che può dare ancora tanto di più – e che è il frutto dell’ultimo aggiornamento congiunturale presentato qualche giorno fa dalla sede di Napoli della Banca d’Italia dal direttore Angelo Cinque e dal responsabile della Divisione Analisi e Ricerca Economica Territoriale Paolo Mistrulli.

Dalla presentazione emerge infatti un quadro piuttosto positivo del turismo campano, e sia per quanto concerne la complessiva crescita economica per la regione, sia per quanto attiene un vero e proprio boom turistico che – per la prima volta – propone numeri appunto definiti come “impressionanti”.

In particolare, a stupire maggiormente in questa fotografia positiva sono i numeri del turismo straniero: nei primi sette mesi del 2017, infatti, in provincia di Napoli è stata registrata una crescita dell’11,4 per cento, mentre a Salerno si è toccata addirittura una punta del 37,5 per cento.

Insomma, in Campania vi è una vera e propria svolta nello sviluppo turistico, peraltro ribadita anche dal segretario del PD Matteo Renzi in occasione della non remota visita a Paestum, quando dichiarò che “la Regione Campania sta lavorando bene sul turismo ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti”.

“Se la matematica non è un’opinione – dichiara poi in tal proposito il sindaco di Teggiano Michele Di Candia – i numeri positivi registrati da Bankitalia stanno confermando l’ottimo lavoro svolto dall’assessore regionale al Turismo Corrado Matera. Se è la prima volta che si registrano numeri così importanti, il merito maggiore va proprio al nostro amico Corrado Matera che sta svolgendo un lavoro eccezionale che sta ponendo l’intera regione Campania e, finalmente, anche i nostri territori, al centro dell’attenzione nazionale”.

In sintesi, in Campania è finalmente in atto la giusta e meritoria riscoperta del valore turistico del territorio, e non solamente tra i turisti nazionali e locali che meglio conoscono l’incredibile patrimonio di cui può contare Napoli e tutta la macro area, quanto anche da un turismo straniero che per troppo tempo ha sottovalutato le potenzialità della Campania, e sta ora riscoprendo la bellezza di un territorio tutto da gustare!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *