Turismo a Roma, l’estate stenta a decollare?

Il turismo a Roma? Può certamente contare su numeri di tutto interesse, ma rispetto alle aspettative (forse, dei più ottimisti) qualcosa non sembra funzionare a dovere, tanto che alla vigilia del pieno della stagione estiva, i dati romani non sono affatto in grado di dimostrare come la Capitale sia stata in grado di riprendere i precedenti ritmi di crescita precedenti alla stagione degli attentati terroristici internazionali, che hanno rallentato il business delle vacanze in tutte le principali aree del mondo.

Alla luce di quanto sopra, come già avvenuto a inizio 2017, gli ultimi dati dell’Ente bilaterale del turismo del Lazio segnalano come a maggio vi sia stato un incremento del 2,8% nelle presente, e dunque ben lontano rispetto al + 4,5% del 2015. Un trend che gli operatori ritengono che possa essere confermato anche durante la stagione estiva, che dunque mostrerà un rimo di crescita più lento rispetto a quanto non fosse stato possibile fare negli esercizi precedenti.

Piuttosto prudente è la stima degli operatori. Sul quotidiano Il Sole 24 Ore Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Roma, segnala come i dati siano “in linea con la crescita dei mesi scorsi, lontani dai trend di qualche anno fa”, ma facendo riferimento ai fatturati delle aziende turistiche “siamo ormai in presenza di un turismo low cost, con gente che affitta per pochi euro una camera in strutture ricettive difficili da monitorare”. Di fatti, sottolineano ancora i dati ell’ente, il ricavo medio per camera occupata a Roma nei primi quattro mesi del 2017 è calato dello 0,4% rispetto all’anno precedente, nonostante l’incremento nel flusso di turisti.

Guai infine a pensare che si tratti di un rallentamento dovuto alla sola capitale. A risentirne è anche il lato mare, con Ostia – zona molto frequentata, soprattutto dai romani nel fine settimana – che denota un chiaro rallentamento. “Finora abbiamo registrato nel complesso un calo del 30-40% rispetto all’anno scorso, solo di domenica la situazione migliora, con una crescita del 20%” – spiega sullo stesso quotidiano Rosella Pizzuti, responsabile di Ostia per il Sib (Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio).

Insomma, contrariamente a quanto avviene in tante altre aree d’Italia, a Roma il turismo estivo stenta a decollare, e non è affatto detto che si riesca a recuperare il terreno perduto…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *