Viaggio in Egitto, il turismo russo pronto a non deludere le aspettative

I turisti russi in visita in Egitto dovrebbero raggiungere quota un milione di unità entro la fine dell’anno, come confermato domenica scorsa dall’ex responsabile egiziano delle Camere del Turismo della Federazione, Elhamy al-Zayat.

In particolare, Al-Zayat ha dichiarato che la ripresa dei voli Cairo – Mosca sarebbe un inizio per la ripresa del turismo russo in Egitto, anche se ha affermato che è comunque importante ripristinare soprattutto i voli charter, considerato che questi sono più efficienti in termini di costi, e aiuteranno ad aumentare i flussi turistici nel brevissimo termine.

Nelle sue dichiarazioni, ha ricordato come fino al 2015, i turisti russi hanno conquistato il mercato turistico straniero egiziano, con tre milioni di cittadini che hanno visitato il Paese solo nel 2014. Nel 2015, invece, sono stati circa 2,3 milioni i russi che hanno visitato l’Egitto prima che la Russia fermasse i voli passeggeri in Egitto nel mese di novembre, a causa delle crescenti preoccupazioni per la sicurezza, dopo l’incidente aereo russo che ha provocato la morte delle 224 persone a bordo.

Nel 2017, il numero è quindi crollato a soli 100.000 turisti. Il 2018 sembra però essere l’anno del rilancio: i turisti russi dovrebbero raggiungere quota un milione quest’anno, grazie anhce alla ripresa i voli charter per Sharm El-Sheikh e per Hurghada, in cima alla lista delle destinazioni preferite tra i turisti russi.

Ricordiamo come il turismo sia certamente uno dei principali percettori di valuta estera dell’Egitto, e che il settore ha subito diversi duri colpi, fin dalla rivoluzione del 25 gennaio 2011. La volatilità della valuta egiziana ha certamente avvantaggiato il turismo, considerato che il Paese è diventato una destinazione più economica per molti turisti in tutto il mondo, permettendo così ai ricavi di settore di salire del 211,8% su base annua a 5,3 miliardi di dollari nei primi nove mesi del 2017, rispetto a 1,7 miliardi di dollari dell’anno precedente.

Nello stesso periodo, il numero di turisti che hanno visitato l’Egitto è salito del 55,3% a 5,9 milioni di unità, con i visitatori europei che hanno raggiunto i 3,2 milioni, un aumento dell’85% rispetto all’anno precedente. Nonostante la ripresa del turismo di recente, i numeri sono ancora al di sotto del livello massimo del 2010 quando 14 milioni di turisti visitarono il Paese, generando 12,5 miliardi di dollari di ricavi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *