Vacanze 2018, come strutturare le ferie dando uno sguardo ai ponti!

Il 2018 è iniziato da pochi giorni, ma i più ambiziosi di noi staranno sicuramente già facendo i conti con la possibilità di progettare le prossime vacanze, andando ad esaminare ogni piega del calendario, alla ricerca di giorni da attaccare alle ferie per poter organizzare vacanze che possano permettere di staccare per un po’ dal lavoro. Anche nel 2018, d’altronde, non mancano le occasioni per poter per usare pochi giorni di ferie e passarne molti lontano dal lavoro. Ma quali sono?

Cominciamo da Pasqua, che quest’anno cade piuttosto bassa (il 1° aprile) e, insieme a Pasquetta, concederà la solita piccola pausa. Una pausa che sarà più lunga per gli studenti, visto e considerato che le scuole abbonderanno con il riposo: buone notizie per chi ha figli e vuole partire con loro, aggiungendo magari 1-2 giorni di ferie. Per tutti gli altri si potrà pensare a una mini vacanza, invece, tra il 25 aprile (che cade di mercoledì) e il primo maggio (che invece cade di martedì). Con tre giorni di ferie se ne possono dunque mettere in fila sette di distacco dal lavoro.

Spostiamoci poi nel pieno dell’estate. Il giorno di Ferragosto cade di mercoledì e offre una doppia possibilità: si può infatti optare per una vacanza da sabato 11 al mercoledì 15 oppure da mercoledì 15 alla domenica 19. Due giorni di ferie per ben cinque giorni lontani dal lavoro o, se preferite, quattro giorni di ferie per nove giorni lontano da lavoro.

Sbarcando poi in autunno, il primo novembre cade di giovedì proponendo dunque la possibilità, con un solo giorno di ferie, di farne quattro a casa o in giro. Infine, il clou di dicembre: con quattro giorni di ferie (la vigilia di Natale di lunedì 24 e il 27, il 28 e il 29), si potranno infatti disporre di ben 10 giorni di fila di vacanze, da sabato 22 a lunedì 31 dicembre, a cui aggiungere il primo gennaio del 2019.

Tutto qua? Quasi. Tenete infatti conto che a questi giorni di vacanza bisognerà anche aggiungere quello del proprio santo patrono, che ovviamente varia da città a città. Insomma, anche il 2018 ci sembra ben propenso a offrirci il giusto e meritato riposo: provate a dare uno sguardo al vostro calendario e iniziate ad organizzare un buon piano ferie per l’anno appena iniziato!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *